Archivio

Archive for novembre 2007

Oggi sono la mia gemella cattiva!

27 novembre 2007 1 commento
Ehm, sì, sono tornata.
Ma navigo nella disperazione, e solo lì. Non navigo da nessun altra parte. A lavorare, linee morte. A casa, l’adsl non arriva manco a piangere in turco, e io vado a modem…
Quindi le foto di Londra, finchè le cose stanno così, ve le scordate. Tiè. Sono un po’ acida oggi. E dirò di più: non venga presa come una considerazione razziale, nel senso che non ho nulla contro i milanesi, ma UNO lo odio, e quindi…

Pensierino della sera: Fottuto milanese di merda.

Ameeeeeeen….
Annunci
Categorie:Inkazzzz

So this is Goodbye!!

17 novembre 2007 8 commenti
Sono sveglia dalle 6 e mezza (di stamattina ovviamente), 9 ore e passa da un cliente, poi cenetta con le bimbe, riunione in istituto… L’ultima giornata lavorativa è stata pienotta, adesso sono le 2 e 45, ho praticamente finito la valigia, fatto la doccia, fatte le unghiette, date le cremine… e adesso direi nanna, visto che la sveglia suona esattamente tra 4 ore. Sto per partire davvero!! Un bacio a tutti, ci risentiamo tra una settimana! I’m flying to London!!!  Cuore rosso
Categorie:Viaggi

Sò shhhconvolta!

12 novembre 2007 3 commenti
Ehm… Grazie alla segnalazione della Giò…
Questo è Gordon Freeman. Ma.. ma…. ma…!!!!!! Non è che gli somiglia…. E’ LUI!!!!

Categorie:Tanto niente

It’s done!!

9 novembre 2007 2 commenti
Abbiamo trovato l’albergo e adesso siamo davvero pronti a partire!!!
Eccolo qui!
Categorie:Viaggi

Addio a Enzo Biagi

06 Novembre 2007

E’ MORTO ENZO BIAGI, NAPOLITANO: VOCE DI LIBERTA’

Il decesso poco dopo le otto di stamane, aveva 87 anni

Milano, 6 nov. (Apcom) – E’ morto pochi minuti dopo le otto il giornalista Enzo Biagi. La conferma è stata data stamane dalla famiglia. Biagi era ricoverato a Milano presso la clinica Capitanio da venerdì 26 ottobre per accertamenti di routine che, successivamente, aveva reso necessaria una degenza più lunga del noto giornalista per subentrate complicazioni.

Nella mattinata di venerdì le condizioni di Biagi si erano aggravate, poiché ai problemi cardiaci si erano aggiunti problemi renali e polmonari. Ma anche questa ennesima crisi era stata superata "combattendo come un leone", come avevano riferito le figlie Bice e Carla che in questi ultimi giorni non lo avevano mai lasciato.

Questa mattina, però, nonostante i miglioramenti degli ultimi giorni, la situazione era tornata nuovamente ad aggravarsi tant’è che le figlie, raggiungendo in torno alle 7 l’ospedale, non avevano voluto rilasciare dichiarazioni ai giornalisti.

Giornalista, saggista e conduttore televisivo, Enzo Biagi è considerato uno dei più autorevoli giornalisti italiani, il cronista che ha accompagnato, raccontandola, la storia d’Italia per oltre mezzo secolo. Nato 87 anni fa nel piccolo comune del bolognese Pianaccio di Lizzano in Belvedere, il 9 agosto 1920, Biagi ha lavorato per la Rai e per i maggiori quotidiani e settimanali italiani, dal Corriere della Sera a Repubblica, dalla Stampa al Giornale nuovo al Resto del Carlino, da Panorama all’Espresso, da Epoca ad Oggi, pubblicando più di ottanta libri.

Con Enzo Biagi scompare "una grande voce di libertà": lo scrive il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in un messaggio inviato ai familiari del giornalista deceduto questa mattina."Scompare con Enzo Biagi una grande voce di libertà", si legge nel messaggio del Capo dello Stato. "Egli ha rappresentato uno straordinario punto di riferimento ideale e morale nel complesso mondo del giornalismo e della televisione, presidiandone e garantendone l’autonomia e il pluralismo. Il suo profondo attaccamento – sempre orgogliosamente rivendicato – alla tradizione dell’antifascismo e della Resistenza lo aveva condotto a schierarsi in ogni momento in difesa dei principi e dei valori della Costituzione repubblicana. L’amore per l’Italia e la conoscenza della storia nazionale avevano ispirato la sua opera di scrittore e le sue indagini nel vivo della realtà italiana".

A Enzo Biagi – conclude il presidente della Repubblica – uomo di genuina ispirazione socialista e cristiana rendo riconoscente omaggio a nome del Paese, esprimendo con commosso ricordo personale la più affettuosa vicinanza e solidarietà ai suoi familiari in questo momento di dolore e di rimpianto".

Ieri sono stata fuori e non ho potuto rendere omaggio. Lo faccio oggi, per me è un lutto grave che non può e non DEVE passare inosservato. Un minuto di silenzio è doveroso, un ricordo veramente sentito, perchè non si può dimenticare chi ha veramente dato una voce alla libertà. Grazie per quello che ha fatto, sig. Biagi. Grazie per esserci stato.

Categorie:Notizie e politica

Le Verità Nascoste (nel frigo)

2 novembre 2007 6 commenti

Uno scoop senza precedenti popolo, ve lo siete sempre chiesto, ma non avete mai osato chiederlo.

Stasera voglio svelarvi uno dei più grandi misteri del cosmo, una leggenda che ha sconfitto il tempo, viaggiato nei secoli e giunta fino a noi.

Prendiamo una donna, o anche un uomo se volete.

Un individuo come tanti, alla soglia dei trent’anni (o giù di lì).

Che vive…… S O L O.

Ebbene…  La domanda ancestrale è la seguente: COSA c’è nel frigo di questo individuo??

Ve lo siete sempre domandato… Stasera sono qui per darvi le risposte che stavate cercando.

1) Scorta di birra Moretti da 33 cl. Poca spesa, massima resa. (E per un “single” la bottiglia da 33 è perfetta, non ne manca, non ne avanza).

2) Bottiglie da 50 cl. di Coca Light. Light, non Zero. E’ uguale, ma costa il doppio. Quindi ok la Light.

3) Piccola scorta di Desperados. Per le occasioni importanti.

4) Piccola scorta di Bacardi Breezer. Per l’aperitivo con un eventuale ospite, o un dopocena solitario davanti a un film.

5) Due confezioni di Wudi classici. Buoni cotti ma anche crudi. Per la fame nervosa improvvisa durante la quale sbrani la prima cosa che ti capita tra le mani.

6) Cipolline agrodolci. Da mettere nel tonno, ma da mangiare anche così, quando hai finito i wurstel e non sei ancora soddisfatto abbastanza.

7) Succhi di frutta alla pesca in brick. Il brick è un passaggio obbligatorio nella vita del “single”, che è inevitabile dopo la scoperta che le bottiglie grandi, dopo troppo-poco-tempo, fanno la muffa.

8) Rio Mare Patè. Buonissimo, super, delizioso, e totalmente privo di sostanze nutritive. Un po’ come il nero: lo metti su tutto!

 

Categorie:Casa