Archivio

Archive for the ‘Tanto niente’ Category

Men’s world….?

10 dicembre 2009 2 commenti
Avrei molte cose da scrivere in questo periodo, ma quando apro questa pagina le idee perdono di significato.
Perchè entrare qui mi fa sentire a disagio, è una stanza piena di ricordi che non rivivo troppo volentieri in questo momento. Molto sinceramente, credo sia ora di traslocare da questa stanza, niente verrà cancellato ma non credo sia il caso di continuare a inserire ricordi qui. Per questo spazio, credo ci sia bisogno di un bel cartello "That’s enough". E’ quello che penso. Ma seguirà senz’altro un post ufficiale di saluti dove spiegherò un po’ meglio cosa capita, e dove vi dirò anche dove ritrovarmi, se qualcuno lo vorrà. Sto cercando una nuova dimora virtuale, questa non è più casa mia, purtroppo.
In verità non avevo nemmeno intenzione di parlarne, ancora, anche se la decisione è ormai presa. La verità è che volevo parlare di uomini, oggi.
Perchè è da poco passato l’8 dicembre, e qualcuno dovrebbe sapere cosa succede tutti gli anni nella notte tra l’ 8 e il 9 dicembre. Quest’anno è stato un evento glorioso perchè Lui, l’unico, il solo e immenso, è tornato alla vittoria. E come poteva essere diversamente? Eccolo qui, nella sua forma smagliante e prorompente. Gioia e gaudio.
Un altro uomo che meriterebbe un Bello del Venerdì (peccato che non abbia più mezza voglia di farlo) è il protagonista di Dorian Gray, il film uscito al cinema in questi giorni, tale Ben Barnes, che gli amanti delle Cronache di Narnia conosceranno bene. Il film è veramente molto bello, dark al punto giusto, e lui… ci piace.
 
      
Annunci
Categorie:Tanto niente

Responsabilità

2 dicembre 2009 5 commenti
Bisogna assumersi la responsabilità delle proprie azioni.
Se vai a lavorare coi codini, te li devi poi anche aspettare appellativi del tipo:
– "quella ragazzina"
– Sandybell (???)
– Heidi
– "Una di quelle studentesse dei film porno giapponesi".
E vabbè dai.
Penso sia la prima volta in vita mia che esco in pubblico con i codini.
 
Categorie:Tanto niente

Happy Guy Fawkes Day!

La congiura delle polveri (The Gunpowder Treason and Plot) del 1605 era un piano progettato da cattolici inglesi a danno dello scozzese Re Giacomo I di Inghilterra,che però finì poi in un fallimento. Il piano prevedeva l’uccisione del re con tutta la sua famiglia e un gran parte dell’aristocrazia protestante in un colpo solo, facendo esplodere la Camera dei Parlamentari durante la cerimonia di State Opening tenuta il 5 novembre 1605. Alcuni storici ipotizzano anche che cospiratori avessero pianificato di rapire i figli del Re, non presenti in Parlamento, ed incitare così una rivolta popolare tra la classe media.

"Remember, remember the Fifth of November,
The Gunpowder Treason and Plot,
I know of no reason
Why Gunpowder Treason Should ever be forgot.
Guy Fawkes, Guy Fawkes, t’was his intent
To blow up King and Parli’ment.
Three-score barrels of powder below
To prove old England’s overthrow;
By God’s providence he was catch’d
With a dark lantern and burning match.
Holloa boys, holloa boys, let the bells ring.

Holloa boys, holloa boys, God save the King! "

"Ricorda, ricorda il 5 Novembre,
La Congiura delle Polveri e il complotto,
non conosco ragione
per cui debba essere mai dimenticata.
Guy Fawkes, Guy Fawkes, questo era il tuo intento
di far saltare in aria il re e il Parlamento.
Tre colonne di barili di polvere da sparo sotto (di loro)
per provare a rovesciare la vecchia Inghilterra;
dalla provvidenza di Dio egli ha ricercato
con una scura lanterna e un fiammifero ardente.
Urlate ragazzi, urlate ragazzi, che le campane suonino,
urlate ragazzi, che Dio salvi il re."

Categorie:Tanto niente

End of the season

4 novembre 2009 2 commenti

Domenica abbiamo salutato la stagione 2009 di F1 con una doppietta Red Bull meravigliosa, con gli ultimi 4 giri al cardiopalma grazie al mitico duello tra Mark e JB… E così fino a marzo dell’anno prossimo siamo orfani del campionato, ma passiamo l’inverno celebrando una stagione super per la RBR e anche per Mark e Seb… In particolare per Mark, ovviamente. E per chiudere in bellezza la sua annata migliore, vado a inserire una galleria delle foto più belle del 2009, una raccolta delle foto più significative e più belle, quelle che più o meno sono passare per il mio desktop, e che in generale mi sono piaciute di più.
Al 2010, and…. go Red Bull!!!!!

Ps. Ne ho scelte una settantina, e sono stata brava… In totale erano 1045, la selezione non è stata facile!

Categorie:Tanto niente

Nessuno come te

31 ottobre 2009 2 commenti
"A tutti coloro che vedono questo bicchiere mezzo pieno, e non mezzo vuoto..

e usano il tempo per essere ciò che autenticamente sono,


a chi si è perso percorrendo una strada che non è la sua,


e si sente libero se, malgrado la paura, trova il coraggio di scegliere.


A chi si sente speciale nel vedere ciò che ha, e non quello che gli manca.


A tutti coloro che vedono la loro unicità come un bicchiere mezzo pieno.


Ama chi sei e nessuno sarà mai come te"

La smettiamo di fare delle pubblicità che mi fanno piangere?

Categorie:Tanto niente

Segni di cedimento

26 ottobre 2009 2 commenti

Questo weekend, tra una cena giappo e una degustazione di birrette artigianali ottimissime, ho capito che sto iniziando a mostrare segni di grosso cedimento.
Venerdì pomeriggio mi sono trovata a fare i compiti di inglese a casa. Un flashback pazzesco ritrovarsi sul tavolo con i libri, quaderni… ovviamente davanti alla tivù. Sono tornata indietro di 10 anni. Però 10 anni di più sul groppone si sentono, soprattutto quando in questi 10 anni non hai più studiato niente di niente (a parte un po’ di filosofia). Il problema è che mi sono trovata a fare un piccolo tema in inglese, e che problema c’è? mi si dirà… Scrivi ottanta mail al giorno in inglese, scrivi su forum in inglese, chatti in inglese… Eh, il problema è che il tema viene valutato, e che comunque è in preparazione all’esame. Ovviamente, ho passato la nottata in preda agli incubi: ho sognato che avevo fatto l’esame e stavano riconsegnando le prove corrette. Quelli prima di me erano andati bene, tutti promossi, mentre quando è arrivato il mio turno l’insegnante mi dice che ho scritto le risposte a matita, quindi come se avessi consegnato in bianco. E quindi esame insufficente, bocciata.
Argh. In tutto ciò, il vero problema è che l’esame è tra circa un anno. Probabilmente morirò di ansia e crepacuore molto prima.

Secondo segno di cedimento. Quando ti commuovi pesantemente guardando la pubblicità di Fiona May incinta che mangia una Kinder Fetta al Latte, direi che è ora di preoccuparsi. Segni dei 28 anni appena compiuti? Cosa farò quando ne compio 30??

Categorie:Tanto niente

Here we are again!!

No, va bene: bisogna che riprenda un po’ in mano il mio blogghe. Venerdì ho avuto un segnale che era tempo di togliere le ragnatele al mio spazietto, è ora di ricominciare a scrivere un po’ di minchiate, ripartire con la seconda serie de "Il Bello del Venerdì" e soprattutto mandare in onda la seconda stagione di Condominio Narciso. Non si può proprio più rimandare.
Allora ciancio alle bande, e ricominciamo!!
Vorrei iniziare sottolineando il fatto che questo weekend non ho dormito una fava, grazie alle 7 ore di fuso orario con il Giappone che mi hanno fatto passare due nottate e mezzo in bianco per seguire prove libere, qualifiche e gara a Suzuka. A parte le libere del venerdì notte (che diluviava, e nessuno ha girato), per il resto ne è valsa la pena. Ma oggi devo dire che accuso un pochetto di sonno.
Le altre novità degne di nota riguardano purtroppo solo il lavoro. Le cose procedono molto bene, e con l’autunno sono iniziati di nuovo i corsi. Questa volta, abbiamo inglese e excel avanzato (nel senso che gli era avanzato un corso di excel e non sapevano chi mandarci. Ah-ah.)
La cosa carina è che questo corso (di inglese dico) ci preparerà all’esame per la certificazione FIRST, in pratica l’unica certificazione riconosciuta al mondo per la conoscenza della lingua inglese. E io mi sto preparando per la certificazione di livello upper-intermediate. Oh insomma, mica cazzi nè?
E poi basta, adesso la smetto di sbrodolarmi addosso e per oggi chiudo qui, lasciandovi una frase su cui meditare. L’ha detta il famoso poveta romagnolo Giuseppe Giacobazzi, dispensatore di grandi perle di saggezza: "Chi dice ‘soffro troppo per amore’ è perchè non ha mai avuto la colite!"

Categorie:Tanto niente